La cellulite: prevenirla e ridurla

La cellulite è un inestetismo cutaneo molto comune, infatti riguarda più dell’85% delle donne sopra i 20 anni d’età, mentre è molto rara nell’uomo. Le cause sono molteplici: in primis, gli ormoni estrogeni favoriscono l’accumulo di tessuto adiposo a livello delle cosiddette”zone di ancoraggio” (i “cuscinetti”), inoltre nella donna le travature connettivali del sottocute sono disposte perpendicolarmente rispetto alla superficie cutanea, cosicché i lobuli adiposi eventualmente ipertrofici possono erniare creando in superficie l’antiestetico aspetto “a buccia d’arancia”. Farmaci come i cortisonici e gli anticoncezionali, inoltre, possono aggravare il disturbo.

La cellulite è anche favorita da fattori sui quali spesso è più facile intervenire quali uno stile di vita sedentario e la dieta. Nonostante la cellulite sia frequentemente presente in soggetti sani non obesi, il fenomeno è esacerbato dal sovrappeso: soggetti con indice di massa corporea (BMI) più elevato presentano spesso una struttura del tessuto connettivo meno densa che favorisce l’estrusione di lobuli di tessuto adiposo all’interno del derma.

A creare le condizioni perché si manifesti la cellulite concorre in una prima fase l’alterazione della funzionalità e della permeabilità dei capillari e delle venule, con conseguente rallentamento del flusso sanguigno e ristagno di liquidi fuoriusciti dai vasi nei tessuti. Ecco perché per contrastare il disturbo occorre innanzitutto sostenere la circolazione sanguigna, dopodiché sarà utile intervenire anche favorendo il drenaggio dei liquidi corporei, la lipolisi e la tonificazione generale. È buona norma evitare di indossare per molte ore indumenti molto stretti!

Per prevenire la cellulite è molto importante praticare una costante attività fisica, consumare le cinque porzioni di frutta e verdura al giorno consigliate dall’OMS e moderare il consumo di carboidrati, scegliendo cibi a basso e medio indice glicemico (es. pasta e riso integrali, pane nero), in quanto l’insulina favorisce l’accumulo di tessuto adiposo nelle “zone a rischio”.

In caso la cellulite sia già manifesta, raggiunto o mantenuto il peso-forma, si potrà affiancare a trattamenti estetici e/o medici l’utilizzo di integratori che svolgano le seguenti attività principali:

– intervenire sulla ridensificazione del derma (ad esempio utilizzando i peptidi bioattivi del collagene di tipo I)
– stimolare il microcircolo e rafforzare la parete dei vasi sanguigni (con estratti di Centella, Meliloto, Ippocastano)
– ridurre l’infiammazione dovuta alla diminuita ossigenazione dei tessuti e all’accumulo di cataboliti tossici (con il gambo d’Ananas)
– favorire il drenaggio generale dei liquidi corporei (con Pilosella, Ortosifon, Betulla)
– stimolare la lipolisi (con Guaranà, Rodisterolo)

I nostri farmacisti sono a vostra disposizione per un consiglio maggiormente personalizzato.

    Questo sito utilizza cookie che consentono di agevolarne la gestione e personalizzare la tua visita. Usando il sito accetti che siano utilizzati cookie. Leggi di più

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi